Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

A pesca di rifiuti: a San Benedetto del Tronto hanno capito come fare!

Quali sono le azioni concrete a sostegno della pesca dei rifiuti in mare? Nel lanciare la nostra petizione “A pesca di plastica” abbiamo preso spunto da quanto fatto nei fondali dell’Adriatico, a San Benedetto del Tronto, dove istituzioni e pescatori stanno collaborano tra loro per risolvere il problema. Ecco il racconto di una giornata a pesca di rifiuti:

“Quattrocento kg di spazzatura raccolta sul fondo del mare da una dozzina di pescherecci, a cui si somma il centinaio di chili di rifiuti riportati a galla dal nucleo sommozzatori della Guardia Costiera dai fondali del porto marchigiano: questo il bottino della giornata “A pesca di rifiuti” del progetto Clean Sea Life svolta a San Benedetto del Tronto.

Una giornata all’insegna della raccolta dei rifiuti in mare organizzata e supportata grazie al sostegno del programma LIFE della Commissione Europea. I dodici pescherecci hanno sbarcato insieme a naselli, canocchie e polpi anche la spazzatura raccolta sul fondale. In azione anche il nucleo sommozzatori della Guardia Costiera, che ha riportato a galla copertoni, filtri, nasse e persino un termosifone dai fondali antistanti il porto.

I rifiuti sono stati poi analizzati e catalogati direttamente in banchina. Dopo questo passaggio sono stati smaltiti grazie alla collaborazione del Comune di San Benedetto del Tronto, patrocinatore della giornata, tramite le aziende di gestione rifiuti con il coordinamento della Capitaneria di Porto.”

Stiamo imparando come i rifiuti marini sono una delle principali emergenze ambientali del nostro tempo. La pesca di rifiuti è una pratica ampiamente sperimentata con successo nel Nord Europa, ma in Italia l’assenza di norme e procedure specifiche impediva fino all’emanazione della legge Salvamare di svolgere questa attività regolarmente.

Il lavoro da fare è ancora molto e serve l’impegno di tutti, senza un’adeguata filiera coordinata a terra e strumenti per lo smaltimento la soluzione al problema sarà lontana.

Fonte articolo: Clean Sea Life